Rathlin Island, viaggio nel tempo

October 17, 2014  •  1 Comment

Rathlin Island è l'unica isola abitata dell' Irlanda del Nord .

E' piccola ( poco piu' di 20km quadrati ), a forma di L e si trova quasi a metà strada tra la costa settentrionale irlandese e la Scozia ; gli abitanti sono circa un centinaio ed un servizio di traghetti li collega a Ballycastle, contea di Antrim, sulla terraferma .

Isola, piccola, remota, tanta natura, poca gente ... non ho resistito e ci sono andato ;-)

Il mio viaggio si è svolto nella seconda metà di settembre, non certo la stagione piu' turistica, ma sono stato fortunato con il tempo e posso dire di aver scoperto un posto bellissimo, perlomeno per chi ama certe atmosfere .

 

Info pratiche per l'organizzazione del viaggio

Gli aeroporti piu' comodi dall'Italia, senza fare scali, sono Belfast ( se partite da Roma ) e Dublino ( da Milano, come me ) . Da Dublino a Belfast, in macchina, ci vuole circa 1 ora e mezza . Nella capitale nordirlandese consiglio di fermarsi almeno una notte, le cose da vedere sono tante a partire dalle tante testimonianze dei Troubles . Da Belfast in poco piu' di un'ora di guida si arriva quindi a Ballycastle da dove partono i traghetti . E' consigliabile prenotare prima di partire, si puo' farlo direttamente dal sito della compagnia .

 

Per il pernottamento le soluzioni sono pochissime e conviene prenotare con buon anticipo .

Io ho scelto la Manor House, un antico edificio di proprietà pubblica che si trova proprio davanti al porticciolo : ha una decina di camere, prezzi abbordabili e la signora che la gestisce è gentilissima ; ci sono poi un B'n'B sempre nella baia ed un ostello .

 

Rathlin Manor House

 

Il problema è mangiare : c'e' un solo pub e la cucina fuori stagione è chiusa, il fish'n'chips durante il mio soggiorno non ha mai aperto e c'e' un solo negozietto ( che vende di tutto, anche cibo ) aperto poche ore al giorno e mai nel weekend ! Io ho seguito il consiglio che mi era stato dato ed ho fatto la spesa a Ballycastle prima di partire . Se siete fortunati potete guadagnarvi un invito a cena, a me è capitato in occasione di una festa di compleanno : atmosfera allegra, cucina locale ed alla fine una passeggiata ad ammirare le stelle nel buio piu' completo .

 

Fish'n'Chips @ Rathlin Island

 

L'isola si puo' girare a piedi o in bici ( il noleggio è fuori dal centro abitato, basta seguire i cartelli o chiedere, 10 sterline al giorno ) .

Per ogni informazione prima di partire consiglio questo sito : http://www.rathlincommunity.org/visit .

Una volta sull'isola ci si puo' invece rivolgere al piccolo ma curatissimo centro visitatori che ospita anche un museo con testimonianze sulla vita a Rathlin nei tempi andati : la ragazza che ci lavora è molto gentile e vi darà ogni indicazione sugli itinerari da esplorare .

 

Cosa vedere ( e fotografare )

Rathlin ha una forma ad L , il lato lungo è di circa 5 miglia e quello corto di 3,5 . L'unico centro abitato è posto sulla costa all'incrocio dei due "segmenti" della L ed è quindi l'ideale punto di partenza per tutte le escursioni .

 

 

Church Bay, questo il nome dell'approdo sull'isola, non ha molte attrazioni ma mi ha subito catapultato in questa nuova dimensione fuori dal tempo  : ci sono due chiese ( una protestante ed una cattolica ), un pub poco affollato (!) con dei tavoli all'aperto, una scuola elementare ( 7 alunni ), il centro visitatori ed un piccolo negozio di souvenir che funge anche da ufficio postale .

 

 

Da qui con una breve passeggiata si arriva a Mill Bay, una spiaggia di sassi bianchissimi dove è facile trovare qualche foca che prende il sole ; accanto alla piccola baia c'e' l'antico deposito per le alghe, fino agli anni '30 la principale risorsa dell'isola .

 

 

Proseguendo sempre a piedi ci si dirige verso sud, destinazione il primo dei tre fari presenti sull'isola ; lungo il percorso si incontrano dei laghetti ed è possibile scorgere all'orizzonte le coste scozzesi del Mull of Kintyre . Prima di arrivare al faro si incontra un'altra spiaggia abitata da una colonia di foche .

 

 

Il Rue Point Lighthouse è attivo dal 1921 e fronteggia la costa nordirlandese, in particolare le scogliere della contea di Antrim .

 

 

Al ritorno si puo' percorrere il Roonivoolin Walk, un cammino che segue le scogliere meridionali di Rathlin per poi rientrare sul sentiero principale poco prima dell' Ushet Lough : al tramonto le emozioni, nel silenzio assoluto, sono garantite !

 

 

Il secondo faro è a est, sulla costa settentrionale dell'isola, rivolto verso la Scozia : anche qui si arriva bene a piedi dal porto e nelle giornata limpide si vedono l'isola di Islay ed il Mull of Kintyre . L'east lighthouse è il piu' antico dell'isola ( 1856 ) e da qui Marconi effettuo' la prima comunicazione senza fili della storia nel 1898 per conto della compagnia di assicurazioni Lloyd's .

 

 

Il percorso piu' lungo ed impegnativo è quello verso il faro ad ovest, dal quale - nel periodo maggio/luglio - è possibile ammirare le pulcinella di mare ed altri uccelli marini . C'e' un piccolo bus che dal porto conduce sin qui ma è molto piu' divertente arrivarci in bicicletta nonostante i numerosi saliscendi . Lungo il tragitto mi sono spesso fermato a cogliere ( e mangiare ! ) le more che a settembre riempono l'isola e consolano il viaggiatore solitario per la mancanza di altri rifornimenti alimentari ;-)

 

 

Riguardo alla fauna locale ho già citato foche e puffin, ma sono da ricordare le tante lepri ( irish rares ) che all'imbrunire si vedono correre da ogni parte nei campi ! Mucche e pecore sono una costante in tutta l'Irlanda e Rathlin non fa eccezione . Gli esseri umani sono rari al di fuori del centro abitato ma quando se ne incontra uno si sorride e si saluta ... su quest' isola si ha veramente la percezione di essere ospiti della natura .

A questo punto, in tutte le guide di viaggio che si rispettino, c'e' la voce "Vita Notturna" ... qui direi che non è il caso di proseguire ;-)

 

AGGIORNAMENTO 04/2015

 

Per chi volesse visitare la splendida isola di Rathlin quest'anno ci sono due importanti novità !

1. la comunità dell'isola ha ottenuto dei finanziamenti pubblici per la ristrutturazione della Manor House in cui avevo alloggiato ; quest'anno pertanto la struttura resterà chiusa e qui trovate le altre soluzioni per il pernottamento : http://www.rathlincommunity.org/accommodation

2. non si deve piu' fare la fame ! Il vecchio caffè del porto, chiuso durante la mia visita, ha riaperto con una nuova gestione ed orari compatibili con le abitudini locali ( chiusura alle 17.30 ) . Altra new entry nella ristorazione isolana : il McCuaig's Bar ha una nuova gestione che serve pranzi e cene tutti i giorni ( e qua si chiude alle 20.30 per la gioia dei nottambuli ) .

 


Comments

Luca Rajna(non-registered)
Un saluto Andrea. Io ti seguo da Instagram, è la prima volta che visito il tuo blog. Complimenti!
No comments posted.
Loading...

Archive
January February (2) March (1) April May June (1) July August September October (1) November December
January February March April May June July August September October (3) November December (1)
January (1) February March (1) April May (1) June July August September (1) October November (1) December
January February March (1) April May June (1) July August September October (1) November December
January February (1) March April (1) May June (1) July (1) August September October November December