Viaggio in Pembrokeshire, Galles

October 10, 2013  •  Leave a Comment

Lo scorso luglio ho trascorso alcuni giorni in Pembrokeshire, una penisola nel sud ovest del Galles .

Per le informazioni "istituzionali" vi rimando a Wiki .

Il mio scopo qui è fornire indicazioni utili a chi volesse andarci per qualche giorno a fare foto ( io sono stato via 5 notti, direi che si vede bene tutto o quasi ) .

Perchè ho scelto questa destinazione ?

Il Pembrokeshire ha notevoli attrattive naturalistiche e indubbi vantaggi logistici .

Partiamo dalle prime :

1. il Parco Nazionale Costiero del Pembrokeshire : occupa quasi due terzi della contea, è l'unico dei 14 parchi nazionali britannici ad essere quasi esclusivamente costiero . All'interno del Parco c'e' lo splendido Coastal Path : un percorso di oltre 200km che attraversa decine di spiagge, porticcioli, villaggi e campagne di rara bellezza . Ovviamente non ho percorso 200km a piedi (!) : è possibile entrare ed uscire continuamente dal percorso e farne anche solo brevi tratti, perfettamente segnalati ; ci sono anche alcuni percorsi circolari che consentono di passare una mezza giornata nella natura anche a chi non è un esploratore .

2. Spiagge ! Sono oltre 50, molte sono delle piccole gemme nascoste raggiungibili solo a piedi, altre invece sono lunghe diverse miglia e ci si arriva in macchina . Per chiarirsi le idee c'e' un comodissimo elenco sul sito Visit Pembrokeshire che indica per ogni spiaggia come arrivare, se c'e' parcheggio o meno, come è orientata ( utile per albe e tramonti ) ed altre informazioni utili . La marea è una variabile da considerare e dal punto di vista fotografico sicuramente arricchisce le opportunità di scatto . In luglio c'e' sempre stato il sole, molto forte, associato al vento : se si toglie ogni tanto l'occhio dal mirino ci si abbronza pure ;-)

3. Castelli ! Sono per lo piu' rovine medievali, magari poco interessanti dal punto di vista architettonico ma sicuramente stimolanti fotograficamente parlando . Alcuni sono all'interno di piccoli villaggi, altri in aperta campagna : anche qui per orientarsi consiglio l'elenco dettagliato presente su Visit Pembrokeshire .

4. Avifauna ! Per gli appassionati di fotografia naturalistica alcune isole del Pembrokeshire costituiscono un vero paradiso , in particolare Skomer Island famosa per i suoi pulcinella di mare, urie, gazze, berte minori atlantiche . Sulle scogliere si possono poi ammirare le foche grige . D'estate visitare le isole in giornata non è un problema, ci sono diversi collegamenti ( qui piu' dettagli ) .

5. Paesi e villaggi ! Lascio per ultimo questo capitolo, come si vede dalle mie foto non amo particolarmente i centri abitati ;-) Qui c'e' pero' da fare un'eccezione in quanto alcune località come Tenby o St. Davids sono note turisticamente anche al di fuori del Galles ed altri villaggi ( ne elenco sotto alcuni ) costituiscono un piacevole tuffo nel passato, conservando un'atmosfera rurale intatta .

 

Dal punto di vista pratico poi :

1. è facile arrivare, ci sono diversi voli settimanali Ryanair da varie città italiane ( Bergamo, Pisa, Bologna, etc. ) a Bristol con orari accettabili e costi ridotti ;

2. il noleggio auto in UK è molto economico ( io ho usato Hertz sempre tramite il sito Ryanair ) ; da Bristol ci vogliono meno di 3 ore di guida, tutta autostradale sulla M4, per arrivare a Tenby .

3. la regione è piccola e quindi la si gira senza lunghi trasferimenti potendo dedicare la maggior parte del tempo a scattare foto (  o a rilassarsi su una bella spiaggia, perchè no ? ) ;

4. ci sono ovunque BnB e quindi si alloggia dove si vuole a costi ridotti e con un'accoglienza sempre amichevole . Io ho scelto di dividere i pernottamenti tra sud e nord della regione per ridurre ulteriormente gli spostamenti : nella zona costiera meridionale sono stato in un bellissimo BnB vicino alla spiaggia di Freshwater East , una posizione davvero strategica per vedere un sacco di cose ( Tenby, Freshwater West, Stack Rocks, etc. ) . Mi sono poi spostato piu' a nord in un altro BnB che si trova sulla strada che da Haverfordwest conduce prima a Newgale Beach e poi fino a St. Davids ; da qui si puo' vedere anche tutta la costa settentrionale, piu' selvaggia, e le Preseli Hills ( verdi colline ricche di rovine preistoriche ) .

5. online si trova moltissima documentazione, a partire dal sito Visit Pembrokeshire, per organizzare il viaggio e scegliere quando e dove andare .

 

I miei consigli su cosa non dovete assolutamente perdere o meglio su quello che mi è piaciuto di piu' :

1. il faro di Strumble Head . Bisogna percorrere diversi km in strette stradine di campagna per arrivarci ma ne vale la pena : probabilmente vi troverete soli sul promontorio roccioso dal quale si ammira l'isoletta con il faro, al tramonto è possibile scattare da piu' angolazioni ottenendo risultati molto interessanti .

2. la spiaggia di Freshwater West . Paradiso dei surfisti, alte dune di sabbia alle spalle : vi consiglio anche qui una bella passeggiata al tramonto, gli effetti della marea vi regaleranno un sacco di spunti fotografici !

Freshwater WestFreshwater West

3. St. Davids e dintorni . Notevole il complesso con la cattedrale e le rovine del Bishop's Palace, pittoresco il paesino di Solva con il suo porticciolo protetto, consigliatissima una passeggiata dalla spiaggia di Whitesands Bay fino a St. Davids Head .

4. La spiaggia di Newgale, sterminata ( quasi 5 km ), è un'altra fonte di ispirazione fotografica : ci troverete surfisti, cavalli al galoppo (!), rocce e grotte ed i consueti pattern creati dalla marea sulla sabbia .

5. Il cammino circolare che parte dal parcheggio del National Trust a Stackpole Quay . Al parcheggio viene consegnata una mappa con diverse indicazioni sul percorso ( comunque ben segnalato ) : si arriva quasi subito alla spiaggia di Barafundle Bay ( vd. foto sopra ), si attraversano poi su antichi ponticelli gli stagni di ninfee di Bosherston, ci si puo' rilassare sulla spiaggia di Broad Haven South prima di tornare al punto di partenza camminando nella campagna gallese .

6. I villaggi di Porthgain, Newport e Lower Fishguard, tutti sulla costa settentrionale . Il primo ha un antico porticciolo accanto alle rovine di una fabbrica di mattoni ( vd. foto sotto ) e un paio di pub dove mangiare all'aperto ; il secondo una bella chiesa con un antico cimitero ed una spiaggia di sabbia dorata ; il terzo è un antico borgo affacciato su un porto dove, con la bassa marea, è possibile camminare tra le barche ormeggiate .

7. Carew Castle . E' un castello medievale in rovina situato nel letto del fiume Carew : l'andamento delle maree rende mutevole il paesaggio .

Per ogni informazione o consiglio riguardo al vostro viaggio in Pembrokeshire scrivetemi pure tramite il modulo di contatto del sito .

Qui la mia gallery !

 

 

 

 

 


Comments

No comments posted.
Loading...

Archive
January February (2) March (1) April May June (1) July August September October (1) November December
January February March April May June July August September October (3) November December (1)
January (1) February March (1) April May (1) June July August September (1) October November (1) December
January February March (1) April May June (1) July August September October (1) November December
January February (1) March April (1) May June (1) July (1) August September October November December